ChristianLifeStyle a 360°

FACEBOOK     YOUTUBE     PHOTOBUCKET     WORSHIP     CONTACT


domenica 11 ottobre 2015

SL Editoriale



Era una fredda domenica di gennaio, mi trovavo a Londra con mia moglie e, come di consueto, la sera abbiamo fatto visita alla Hillsong Church in centro città. Nel sermone di uno dei cinque servizi domenicali,
Gary Clarke, Lead Pastor della chiesa (http://hillsong.com/contributor/gary-cathy-clarke/), mostrò un video.
Si trattava della prima parte di una pubblicità commerciale della GUINNESS (https://www.youtube.com/watch?v=0Vxjh6KJi8E), nota azienda irlandese di beverage, famosa per il suo approccio friendly alla vita. Questo termina con uno slogan: “DEDIZIONE, LEALTÁ, AMICIZIA. Le scelte che compiamo, rivelano la vera natura del nostro carattere”.


La grande bellezza



Cosa c’è di più bello di un’alba vissuta in riva al mare, quando i tuoi occhi, nell’aria frizzante di primo mattino, possono ammirare una finestra di azzurro che squarcia d’improvviso il cielo blu scuro? Quel cielo che pian piano diventa sempre più chiaro, aprendo il sipario al sole che spunta timido, ma poi si innalza, e rischiara, e riscalda e ti da il buongiorno.
Cosa c’è di più bello dello stesso sole rosso chiaro, che poco tempo prima si era spento nello stesso mare calando dolcemente dietro l’orizzonte e tingendo l’acqua con una splendida sinfonia di colori?
Cosa c’è di più bello della luna piena, bianca con quei crateri che la fanno assomigliare ad un piccolo mappamondo luminoso, che domina la notte in compagnia delle luccicanti stelle, alcune così grandi che sembrano poter scendere giù accanto a te? Osservando questi spettacoli si resta in silenzio, e si respira piano, perché una sola parola potrebbe rompere l’incantesimo di questa atmosfera quasi magica.


Senza Paura



Con Undaunted, tradotto e distribuito in Italia da Eternity books col titolo di “Senza Paura”, Christine Caine offre non solo meravigliose storie di vite trasformate ed esperienze di sfide superate e vinte, ma anche importanti insegnamenti su come affrontare conseguenze di scelte sbagliate, circostanze dolorose in cui tutti possiamo imbatterci nel corso della vita. Partendo dal racconto della sua dolorosa ma potente testimonianza personale, Caine dimostra come Dio l’abbia aiutata a riscattarsi dalla condizione drammatica a cui la vita l’aveva condannata: bimba indesiderata e senza identità.


Drop Out Generation



Finché ci saranno donne che piangono io combatterò;
finché ci saranno bambini che hanno fame e freddo, io combatterò.
Finché ci saranno uomini in prigione che ne escono per ritornarci, io combatterò;
io mi batterò, finché ci sarà un alcolizzato,
finché ci sarà per strada una prostituta che si vende,
finché ci sarà un essere umano privo della luce di Dio, io combatterò.

Io combatterò fino alla fine

- William Booth
fondatore dell’Esercito della Salvezza -

Diversi mesi fa mi sono imbattuta, durante l’approccio allo studio della pedagogia sociale, in questa definizione, “Drop Out”, che ha suscitato in me un forte interesse. Con questo termine si intende quel fenomeno di anno in anno sempre più consistente di abbandono scolastico. “A dropped out boy/girl” è un/a ragazzo/a che decide di abbandonare gli studi, non continuando così il suo percorso scolastico e precludendosi in questo modo una chance in più da potersi giocare nel sospirato e a tratti “disperato” mondo del lavoro. Ragazzi che non centrano il bersaglio, che falliscono nel portare a termine un progetto di studio, il quale, come una reazione a catena, innescherà tutta una serie di conseguenze che andranno ad influire su fattori importanti come un lavoro migliore, un futuro migliore, una vita migliore.


Se la tua vita fosse un fumetto



Spesso sentiamo parlare di un Dio che salva dal male o che fa miracoli… Caro lettore oggi vorrei presentarti un nuovo aspetto di Dio. Un Dio fumettista. Forse pensi che l’idea sia piuttosto stravagante e, perché no, anche impensabile, ma spero con quest’articolo di farti cambiare idea.  Inizialmente avevo in programma di parlare di Charles Shulz (creatore di Snoopy e Charlie Brown), ispirata dal fatto che lui credesse in Gesù e che nei suoi fumetti egli riuscisse ad interpretare così bene il travaglio ed il non senso umano, ma poi ho preferito parlare di un altro grande fumettista anzi il fumettista per eccellenza: Dio.


Amare senza riserve



Amare il prossimo? Chi è il prossimo? Perché tanta attenzione per uno sconosciuto? Amare per cosa?… ma poi, se vogliamo rifletterci un po’ su, cos’è amare?
Amare è una parola così tanto usata che identificarla con una specifica definizione è impresa ardua; tanta filosofia e poesia da riempire il mondo di pagine e pagine…
Giovanni l’apostolo, negli ultimi anni della sua vita, ricordava spesso ai suoi discepoli: “Amatevi gli uni con gli altri ed adempirete per intero l’insegnamento di Gesù”. Quando leggo frasi come: “Questo è il Suo comandamento: che crediamo in Gesù e ci amiamo gli uni e gli altri” (I Giovanni 3:23), mi guardo dentro, poi intorno a me e percepisco, netto, un senso di vuoto. Mi fermo a pensare e senza esitare chiedo a Gesù: “Come riempio questo vuoto? Dimmi cosa devo sapere ancora, cosa imparare di nuovo”. La mente corre veloce e tanti versi biblici vengono su.


Gesù tu sei il centro!



“ La gioia del Signore è la vostra forza” (Nemia 8:10)

Gesù tu Sei il centro delle nostre vite!
Questo è il grido di lode che tutta la chiesa ha elevato con forza verso Dio in segno di adorazione, verso solo Colui che ne è degno: Gesù! L’occasione in cui tutto ciò è avvento, in un clima di festa spirituale, è stata il Gospel Event “Jesus” tenutosi presso la Chiesa Evangelica di Casalnuovo di Napoli e che ha visto la partecipazione di Nicola Legrottaglie e l’adesione di “Area G”, “Gosplay Band”, “Christian House” e “Siamo Uno”. 


IO NON TI ACCETTERÓ



Parafrasi della canzone
“Io non ti sposerò” di Marco Masini

Masini è il mio cantante preferito ed all’ascolto della canzone dal titolo “Io non ti sposerò”, come è giusto che sia, non mi fermai alla prima impressione.
Ne analizzai il testo e capii che la chiave del tutto, come in molte altre canzoni del “Maso”, stava nell’ultima frase che recita:



SL Comix: Mi rialzerai

Mi rialzerai


Il testo di “Mi rialzerai” è la traduzione di “You Raise Me Up”, una canzone composta originariamente dal duo Secret Garden, ma che oggigiorno è cantata anche nelle funzioni religiose come inno contemporaneo. 



Dedizione • Lealtà • Amicizia



Appena Davide ebbe finito di parlare con Saul, Gionatan si sentì nell’animo legato a Davide, e Gionatan l’amò come l’anima sua. Da quel giorno Saul lo tenne presso di sé e non permise più che egli ritornasse a casa di suo padre. Gionatan fece alleanza con Davide, perché lo amava come l’anima propria. Perciò Gionatan si tolse di dosso il mantello e lo diede a Davide; e così fece delle sue vesti, fino alla sua spada, al suo arco e alla sua cintura.


Sono vivo e sono qui



...in una moglie che puntualmente, ogni mattina,
ti portava il caffè e ti augurava il buongiorno,
ben sapendo che quella non sarebbe stata per niente una buona giornata...
...come se Qualcuno avesse detto, ed è stato così: “svegliati, l’incubo è finito!”


Non è detta l’ultima parola


È sempre tutta una questione di tempismo. Chi siamo, cosa facciamo, il significato di qualunque cosa dentro e fuori di noi, la nostra stessa vita: perché tutto ciò abbia un senso è indispensabile arrivare in tempo. Il ritardo non esiste nell’eternità e se c’è qualcosa che Dio non sa fare è, per l’appunto, arrivare tardi. Parlare al momento giusto, fermarsi l’attimo prima della fine, vivere profondamente ogni istante, ogni giorno, saper tornare indietro appena possibile, aver avuto una vita all’altezza dell’eternità, questo è il tempismo che ci manca. Questa è la radice profonda di ogni nostro rimpianto che parliamo a sproposito, che ci fermiamo sempre troppo tardi, che passiamo la vita a contare le ore, che non torniamo mai indietro quando possibile, che viviamo senza tenere in conto l’eternità. Nessuno di noi è puntuale quando serve e tutti siamo costantemente in ritardo, ciascuno a modo proprio. Passiamo la vita ad aspettare o a rincorre il tempo, noi, nient’altro. Per questo la gente è sola. E va a finire sempre così: la nostra vita finisce troppo presto e – puntualmente – noi lo capiamo troppo tardi. Ecco perché il fallimento umano è così indelebile, perché niente potrà mai cancellare il tempo che abbiamo sprecato per fare ciò che andava fatto; ecco perché fa così male, perché nulla ci farà mai dimenticare di non aver fatto la cosa giusta al momento opportuno.


Liberi in Cristo



Cari lettori, per la rubrica "SL Be free" racconterò di una situazione nella quale ho sperimentato per l'ennesima volta l'amore incondizionato di Dio per i Suoi figli.
Era il 27 dicembre 2013, una mattina come tante altre. In giorni così può succedere di tutto, anche se in fin dei conti non ci si aspetta mai niente di eclatante. Da qualche giorno ero distratto, quasi assente. Una brutta notizia mi era franata addosso: un mio familiare, detenuto ormai già da 6 anni, era stato trasferito nel reparto di Alta Sicurezza del carcere di Prato. Per lo stesso reato per cui stava scontando una pena di 11 anni e mezzo, gliene avevano imputati altri 14.


SE IL CIELO SI COPRE… IL SOLE È ANCORA LÌ



SE IL CIELO SI COPRE…
IL SOLE È ANCORA LÌ
Song Story

Dario De Marco racconta cosa c’è dietro il primo singolo estratto dal suo album d’esordio


Vuoi sapere se Dio è con te? Se approva le tue scelte? Se ha un particolare disegno per il tuo futuro? Se risolverà un problema che ti tiene sveglio di notte? Prega e aspetta che le circostanze ti diano una risposta. Aspettati un segno. Aspettati un miracolo. Aspettati i fuochi d’artificio…


Locations of visitors to this page
Pagine visitate:  



Torna in cima alla pagina