ChristianLifeStyle a 360°

FACEBOOK     YOUTUBE     PHOTOBUCKET     WORSHIP     CONTACT


martedì 30 dicembre 2014

Un nome nuovo


Sono passati, molti anni e allora non ero che un ragazzino a cui piaceva suonare uno strumento non tanto simpatico, ingombrante, rumoroso per i più e per giunta non facilmente accettato da tutti nell’ambiente evangelico. Tranquilli, non intendo mantenervi ancora sulle spine, confesserò il nome dello strumento incriminato: la batteria. Si, mi piaceva è vero, ma di qui ad averla in possesso per suonarla e per di più in una chiesa evangelica, era davvero un’impresa.

Ma si sa, i miracoli esistono ed io stesso ne fui testimone. Il Consiglio di Chiesa della nostra comunità, con unanime decisione, avallò l’acquisto di una batteria che ancora per molti anni successivi ai nostri, in diversi ambienti evangelici, era considerato uno strumento proibito… un tabù. Da quel momento in poi per molti non fui più conosciuto con il mio nome e cognome Raffaele Granato, ma con quello di Lell o’ batterist. Così ho avuto il privilegio di non aspettare il cielo per avere un nome nuovo…
Scherzi a parte, ancora oggi ringrazio Dio per quella scelta coraggiosa (per quei tempi), perché permise alla mia vita di fare tante belle esperienze nel Signore in giro per l’Italia. I ricordi sono davvero tanti, come tante sono state le benedizioni da parte del nostro Signore per la vita del nostro gruppo. Sono davvero grato al Signore per come mi ha dato il privilegio di essere uno strumento utilizzato per la Sua Gloria e per essere stato utile nel parlare agli altri del Suo amore anche attraverso la musica. Certo, i brani che abbiamo suonato per anni sono davvero tanti, ma credo in fondo che ognuno di noi conserva nel proprio cuore un canto che ben si lega ad un preciso momento della propria vita. Difatti quello che tante volte ha consolato la mia vita in momenti difficili è: “Quando non sentirò”, le cui parole del ritornello dicono: “e non permettere che il mio nemico vinca su di me… stringimi e non lasciarmi mai… io ti amerò finché vivrò…”. Gloria a Dio, gli sono e sarò immensamente riconoscente.

Raffaele Granato

(Lell ò Batterist)


Nessun commento:

Posta un commento

Locations of visitors to this page
Pagine visitate:  



Torna in cima alla pagina