ChristianLifeStyle a 360°

FACEBOOK     YOUTUBE     PHOTOBUCKET     WORSHIP     CONTACT


martedì 30 dicembre 2014

C'è un ponte


Per la maggioranza delle persone che leggeranno questo articolo, il titolo può dire molto o niente, ma per me che ho vissuto nella mia vita spirituale questa realtà, rappresenta il dono più grande che Dio abbia potuto fare all’uomo. Nell’Evangelo di Giovanni leggiamo che “Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il Suo Unigenito figlio affinchè chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna”.

La maggioranza delle persone si rende conto, dagli avvenimenti che quotidianamente sono oggetto di cronaca squallida e avvilente, che qualcosa non funziona nel rapporto fra di noi, ma soprattutto con il nostro Creatore.
Eppure al principio non era così. Dio non ha creato l’uomo, maschio e femmina, per metterlo sul pianeta terra in una condizione di sofferenza e di grande disagio. La Bibbia, l’autorevole Parola di Dio, ci dice che Dio creò l’uomo “a Sua immagine e secondo la Sua somiglianza” ponendolo in un luogo dove l’uomo era il signore e dominatore in assoluto e tutto questo era sostenuto da un rapporto di comunione che c’era fra Dio e l’uomo. Tutto andava a meraviglia fino al giorno in cui il diavolo sedusse Eva inducendola a ribellarsi a quanto Dio aveva ordinato e stabilito ed in questa ribellione coinvolse anche Adamo. Povera umanità! Il peccato era entrato nel cuore degli uomini con tutte le nefaste e terribili conseguenze che ne conseguono. Da allora l’uomo vive separato da Dio proprio a causa del peccato pagando ogni giorno, ed a caro prezzo, questo suo tenersi lontano da Dio. “Il salario del peccato è la morte ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù” sentenzia lo Spirito Santo per mezzo di Paolo.
Allora non c’è rimedio a questa nostra terribile situazione? Grazie a Dio la risposta ci viene direttamente dal Cielo. La Bibbia non solo mette in evidenza ciò che siamo, ma ci prospetta anche come potremmo vivere se solo facessimo nostro il piano di Dio per la nostra salvezza. Penso alle migliaia di giovani che vivono la loro esistenza passando da una esperienza all’altra toccando sempre più il fondo con un utilizzo innaturale ed immorale del sesso, usando droghe sempre più forti, tuffandosi nell’alcol, nella delinquenza, dove i soldi sono facili ed allontanandosi da quei principi morali, etici, spirituali descritti nella Bibbia!
Personalmente ringrazio il Signore perché si è fatto conoscere da me quando ero ancora un adolescente e mi ha dato grazia di lavorare per Lui in un gruppo musicale che chiamammo “Sela”. Da questa esperienza viene fuori il titolo di questo articolo, perché “C’è un ponte” è una di quelle canzoni spirituali che suonavamo e cantavamo. Il rimedio al peccato c’è e si chiama Gesù Cristo che è il Ponte che unisce già il Cielo con la terra. Gesù non ha portato una nuova religione ma è venuto a riconciliare Dio Padre con la Sua creatura, l’uomo. Io sto usando questo Ponte per dialogare con Dio, il mio Salvatore in Cristo. Perché non lo inizi ad usare anche tu?
Un sincero “Dio ti benedica”.

Silvano Masullo


Nessun commento:

Posta un commento

Locations of visitors to this page
Pagine visitate:  



Torna in cima alla pagina