ChristianLifeStyle a 360°

FACEBOOK     YOUTUBE     PHOTOBUCKET     WORSHIP     CONTACT


sabato 22 dicembre 2012

Una fine sicura



"… ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete; anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui una fonte d'acqua che scaturisce in vita eterna"
(Giovanni 4:14)



È curioso notare come nella nostra società siano stati spesi più di sei miliardi di euro per consultare maghi e indovini, allo scopo di ottenere notizie sul proprio futuro. È incredibile quest'interesse da parte dell'uomo moderno, tutto raziocinio ed intelletto, con la pretesa che tutto sia logico, visibile e concreto, uomo che vive in un'epoca in cui tutto ciò che non è materia, cioè non si può toccare, non esiste. C'è qualcosa che sfugge! Questo qualcosa è da ricercare nel desiderio innato dell'essere umano di conoscere il proprio futuro, ma anche nella semplicità di persone "maltrattate" dalla vita, diventate "deboli" psicologicamente. Proprio su queste basi si fonda il "core business" di personaggi spietati che sfruttano l'ingenuità dei tanti che vorrebbero fuggire da una realtà indesiderata, incoraggiando sogni che non sono altro che bolle di sapone. 
Quest'acqua offerta per interesse non disseta, anzi, lascia ancor più assetati e con l'amaro in bocca!  La Bibbia parla di un'acqua che può soddisfare veramente, non solo in questa vita, ma per l'eternità. Quando siamo dissetati da quest'acqua, viene soddisfatto anche il desiderio di sapere ciò che accadrà, perché il cristiano conosce la sua fine.
No, non sono un mago! Leggi attentamente: il cristiano sarà rapito! Forse la parola "rapimento" t'inquieta e ti fa pensare a situazioni di dolore e di angoscia.
Questo perché spesso i rapitori sono dei violenti aguzzini ma prova ad aprire il cuore e ad ascoltare la Parola del Signore che dice: "Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore" (I Tessalonicesi 4:15-17). Da come ne parla Paolo, da parte del Signore, l'evento descritto in questi versi sarà il più spettacolare e formidabile che l'uomo abbia mai sperimentato. Dio scenderà dal cielo, i morti in Cristo risusciteranno, i viventi saranno rapiti da Gesù… non vorresti far parte di questa schiera di persone distinte, non da una religione, ma dal fatto che hanno accettato Gesù come loro Signore? 
Solitamente i luoghi scelti dai rapitori per nascondere le loro vittime sono posti bui, freddi e solitari. Il nostro "rapitore", invece, sta preparando per i suoi delle gloriose stanze. I rapitori non amano stare con i loro sequestrati, i Figli di Dio, invece, hanno la certezza che: "Egli sarà sempre con loro". I rapitori non amano i propri ostaggi. Gesù, invece, dice che chi tocca i Suoi, tocca la pupilla dei Suoi occhi. Generalmente i rapitori chiedono sempre un riscatto per la liberazione dell'ostaggio, Gesù, invece, rapirà i Suoi e non chiederà nessun riscatto, perché Lui stesso è il riscatto. Egli ha pagato versando il Suo sangue sulla croce, affinché chiunque crede in Lui possa prender parte al rapimento della Chiesa! Gesù ha pagato con la Sua vita il riscatto che apre l'accesso alla gloria.
Il cristiano conosce la sua fine. Anche tu puoi entrare a far parte di coloro che saranno rapiti e godranno della compagnia del più grande e fedele degli amici: Gesù Cristo, il figlio di Dio! La scelta è tua!

Roberto Santoro


Nessun commento:

Posta un commento

Locations of visitors to this page
Pagine visitate:  



Torna in cima alla pagina