ChristianLifeStyle a 360°

FACEBOOK     YOUTUBE     PHOTOBUCKET     WORSHIP     CONTACT


sabato 22 dicembre 2012

SL Editoriale


Siria contro Turchia, Iran contro Israele, Stati Uniti D'America contro Iran e pro Israele Russia e Cina contro intervento militare in Siria da parte degli USA e nel frattempo come se non bastasse, crisi economica, alluvioni, terremoti, carestie, guerre civili, ed altro… ma cosa sta succedendo? Apocalisse… che parolone!


La forza dell'amore



La storia di Israel Houghton

Nel nostro vivere quotidiano si sprecano i riferimenti, i concetti e i pensieri sulla differenza che c'è tra l'apparire e l'essere. E la società che ci circonda sembra maggiormente aumentare questa dicotomia proponendoci di volta in volta vari modelli per adeguarci e per non diventare "out".


2012: La profezia dei Maya tra mito e leggenda



Ormai ci siamo quasi, eppure la spasmodica attenzione planetaria che si è concentrata attorno a questo mito sulla fine del mondo sembra che si sia affievolita. Come mai?  Non si contano ormai i libri, articoli e saggi, spesso di indubbia autorevolezza, che hanno riportato in auge, e all'attenzione dell'opinione pubblica internazionale, un'antica profezia dei Maya secondo la quale il mondo finirà il 21 dicembre del 2012. 


Una fine sicura



"… ma chi beve dell'acqua che io gli darò, non avrà mai più sete; anzi, l'acqua che io gli darò diventerà in lui una fonte d'acqua che scaturisce in vita eterna"
(Giovanni 4:14)



Chi c'è dietro la maschera?



Cosè una maschera? 
La maschera è un oggetto che si mette sul viso per coprirlo interamente o solo per coprire gli occhi. È stata usata sin dall'antichità per rituali religiosi, rappresentazioni teatrali o per feste popolari. È principalmente un oggetto usato per nascondere la propria identità, per esempio durante feste in maschera o a Carnevale, con lo stesso scopo, è usata da molti personaggi immaginari della narrativa e dei fumetti tipo Paperinic, spyderman, batman, ecc.. 


Apocalisse: cosa succederà tra poco?



Vorrei premettere, prima di arrivare al cuore del messaggio di questo articolo, che Gesù Cristo nella Sua Parola, la Bibbia, ci invita ad essere pronti per un evento noto come il Suo ritorno. Infatti Lui stesso in uno dei Suoi discorsi riguardanti questo soggetto afferma: "Perciò, anche voi siate pronti; perché, nell'ora che non pensate, il Figlio dell'uomo verrà"… e ancora: "Quando sarò andato e vi avrò preparato un luogo, tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi". 


SL Comix: Ali spezzate




Una scelta fatta in ritardo



Ruben tornò alla cisterna; 
ed ecco, Giuseppe non era più nella cisterna. 
Allora egli si stracciò le vesti,
tornò dai suoi fratelli e disse:
"Il ragazzo non c'è più, e io, dove andrò?"
(Genesi 37:29, 30)

Quante volte ci è capitato di scegliere, ma ahimé… in ritardo!!! In alcuni è un "fattore congenito", in altri è "un'eccezione dolorosa"… ma, il ritardo, spesso porta con sé solo stupore mescolato a dolore… un "dolore" che va dalla banale sfera economica a quella importante sentimentale. 


Tanto tuonò... che piovve!



A che ora è la fine del mondo? Cosa… Come… Quando…? E lo dici così?! Stoooop!! Calma, niente allarmi e nessuno corra al ricovero: "A che ora è la fine del mondo?", è solo una canzone di Ligabue e non è colpa nostra se questo è il titolo. Scherzi a parte, non vogliamo far qui la recensione a questo brano del cantautore emiliano scritto un po' di anni fa: non è questo il magazine adatto, né noi le persone qualificate a ciò, ma il titolo della canzone (solo il titolo ci interessa) offre il destro per parlare di un argomento che tutti temono, quasi tutti credono, tanti aspettano… ma al quale pochi, molto pochi, si preparano: la fine del mondo!


Walter Durante


Cari lettori,
questa nuova rubrica "Be-free -Liberi in Cristo" fonde il lavoro di due attività, quella del "Magazine SL" e quella de "Il vero senso della vita". "Il vero senso della vita" è un'opera che ha come obiettivo l'aiuto e l'assistenza ai detenuti all'interno dei penitenziari italiani. Quest'idea è nata perché sempre più spesso i detenuti, alla fine degli incontri a tema con proiezioni video, rappresentazioni di mimi, concerti e messaggi dalla Parola (lì dove concesso), chiedevano libri e giornali cristiani da leggere. 


lunedì 17 dicembre 2012

Vite straordinarie


(per tratti ispirato da scritti di James Sidlow Baxter)

Davide era un ragazzone dall'aspetto imponente, ma quando gli parlavi, scoprivi una persona innamorata di Gesù, pacata e sempre sorridente. La settimana prima che qualcuno troncasse la sua giovane vita mi domandò della morte, mi raccontò di pensieri che da qualche giorno lo inducevano a meditare su di essa… mi sorrise con fare rassicurante, consapevole che la vita è interamente nelle mani di Gesù.


L'attesa


"L'unica possibilità per poter
convivere con un'attesa
è viverla in maniera fiduciosa"

"Il tempo sembrava essersi fermato! Solo il continuo ticchettio dei secondi, amplificato dall'assordante silenzio, ne certificava il proseguimento. Un nauseante odore di prodotti sterili, misto a quello certamente più gradevole dei caffè che fuoriuscivano continuamente dal distributore, faceva da contorno alla sala. Una decina di sedie disposte in modo confuso, tutte occupate dai parenti dello sfortunato, e un'altra decina di persone in piedi, che con le loro braccia circondavano le spalle di coloro che erano sì accomodati, ma per niente comodi. Sguardi a terra, interrotti da qualche singhiozzo straziato di pianto, e nessuno che osava, neanche con un'ipocrita frase di circostanza, spezzare questo muto incantesimo. Quando, ad un tratto, un rumore istantaneo e deciso. Si aprono le due porte grigie ed esce, a passo svelto, l'equipe medica. Due infermieri fanno largo alla barella, altri due reggono i "fili".


Locations of visitors to this page
Pagine visitate:  



Torna in cima alla pagina