ChristianLifeStyle a 360°

FACEBOOK     YOUTUBE     PHOTOBUCKET     WORSHIP     CONTACT


venerdì 11 maggio 2012

La chiesa che io sogno



La Chiesa che io sogno è una chiesa in cui ognuno, come Cristo, si renda servo all’altro, perché ho letto in Giacomo 2:26 “Infatti, come il corpo senza lo spirito è morto, così anche la fede senza le opere è morta”.

La Chiesa che io sogno ha un messaggio così chiaro da essere capace di cambiare le vite per sempre. Una forza che si manifesta attraverso la potenza della Sua Parola predicata; il cui messaggio venga irradiato ai popoli attraverso i metodi spontanei e sinceri che Dio suscita nei Suoi figli.
Sogno una Chiesa in cui pastori, evangelisti, missionari in visita, trasmettano liberamente ciò che Dio fa loro sentire e che ricevano in cambio incoraggiamento e sostegno... una chiesa dove l’apostolo Paolo, in viaggio, non potrebbe fare a meno di fermarsi.
Sogno una Chiesa, il cui altare sia costantemente pieno di peccatori pentiti che rispondano alla chiamata di Cristo alla salvezza e di ammalati che chiedano e ricevano da Dio guarigione.
Sogno una Chiesa in cui Cori, di tutte le età, esaltino Cristo con potenti canti di fede e speranza. Una chiesa in cui anche il Re Davide troverebbe risposta al suo desiderio di lode ed adorazione.
Sogno una Chiesa la cui lode sincera ed adorazione profonda, coinvolgano anche il passante, arrivino nel paradiso e costringano Dio ad alzarsi ed affacciarsi per benedire.
Sogno una Chiesa così utile che la mia città non può non notare, che cresca tanto velocemente al punto che questo edificio, adesso così grande, fatichi presto a contenerla.
Sogno una Chiesa interamente dipendente dallo Spirito Santo, affollata di fedeli uniti, ferventi e ripieni dello Spirito di Dio e che niente la possa fermare o starle di fronte.
Sogno una Chiesa così compassionevole che le persone che soltanto la sfiorino sentano il caldo vento dell’ accoglienza e siano guidate da situazioni impossibili ad un amorevole cerchio di speranza, e dove possano trovare risposte e fratellanza.
Sogno un popolo così anelante al Regno di Dio da essere disposto a pagare qualsiasi prezzo pur di vedere il Risveglio nella propria vita.
La Chiesa che io sogno è una Chiesa impegnata a pregare e finanziare per far crescere, formare e potenziare una generazione nuova di responsabili adatti per la mietitura finale e con tutti i membri consumati per questo scopo.
Sogno una Chiesa il cui capo è Cristo, il cui aiuto è lo Spirito Santo ed il cui obiettivo sia il compimento del numero degli Eletti, provocando il ritorno del nostro amato Gesù Cristo.

Signore, ti prego, fa che questa chiesa possa essere la nostra chiesa!

Lucio D’Alessandro


Nessun commento:

Posta un commento

Locations of visitors to this page
Pagine visitate:  



Torna in cima alla pagina