ChristianLifeStyle a 360°

FACEBOOK     YOUTUBE     PHOTOBUCKET     WORSHIP     CONTACT


lunedì 3 gennaio 2011

Ora Colui che può...



Ora Colui che può, mediante la potenza che opera in noi,
fare infinitamente al di là di quel che domandiamo o pensiamo,
a Lui sia la gloria nella Chiesa e in Cristo Gesù, per tutte le età,
ne' secoli de' secoli. Amen (Efesini 3:20, 21)


Iniziamo così il nostro articolo perché proprio grazie al Signore (Colui che può) che nel corso degli anni di servizio nell’opera del coro Osanna abbiamo goduto della Sua benedizione e guida.
Correva l’anno 1994, quando il Fratello Silvano Masullo mi propose di dirigere il Coro al suo posto perché di lì a poco sarebbe diventato pastore a tempo pieno.
Al momento non mi sentii di dare una risposta, presi tempo per pregare e capire la volontà del Signore che mi fu rivelata dopo qualche giorno. Sono passati 16 anni da allora… posso dirvi che nonostante il Signore sia stato sempre con noi, ci sono stati dei momenti in cui volevo mollare perché riconoscevo tutti i miei limiti e non mi sentivo all’altezza del compito affidatomi (ancora oggi).
Ma il Signore specialmente in quei momenti mi ha sostenuto. Nel tempo ho scoperto che Dio è attratto dalla debolezza. Egli non resiste a coloro che ammettono umilmente ed onestamente il bisogno che hanno di Lui.
…mediante la potenza che opera in noi, fare infinitamente di più...
In questi anni il Signore ci ha tanto benedetti. Abbiamo avuto il privilegio di visitare tante comunità e quest’anno anche i nostri fratelli di Toronto - Canada.
Il Canada era uno dei nostri desideri ed il Signore ci ha esaudito. L’invito ci fu rivolto anni prima ma non fu più possibile per vari motivi… onestamente non riuscivamo a capire perché. Dio, però, conosceva il desiderio del nostro cuore. Passarono anni e organizzammo un’evangelizzazione con il coro “Emmanuel” nella Villa Comunale di Pomigliano D’Arco, ma anche questa volta, per condizioni climatiche avverse, non fu più possibile… andammo in chiesa e facemmo un culto di lode al Signore. Non vi nascondo che il mio cuore era pieno di domande e perché verso il Signore, ma dopo tante reclamazioni, però, dissi: “Signore io mi arrendo alla Tua volontà, Tu sai il desiderio che ho di servirTi”. Mi arresi a Colui che può fare infinitamente di più… dopo qualche mese arrivò l’invito ufficiale per il Canada. Non so dirvi la gioia che sentii nel cuore… fui sicuro, già allora, che il Signore ci avrebbe benedetto.
Tanti problemi si sono presentati prima, dopo e durante il viaggio. Ma il Signore ci ha guardati, accompagnati e benedetti. È stata un’esperienza bellissima...
…di quel che domandiamo o pensiamo...
In conclusione sentiamo di dire: “Non pensiamo in piccolo e non domandiamo poco, perché “Lui” è colui che può”.

Raffaele e Felicia Pulcrano

Nessun commento:

Posta un commento

Locations of visitors to this page
Pagine visitate:  



Torna in cima alla pagina